Definizione di Trading online

Il trading online è nato attorno all’anno 2000 in concomitanza con la divulgazione da parte della CONSOB del testo unico di regolamento dei mercati finanziari.

Tutti possono effettuare questi investimenti e sfruttare il trading online utilizzando semplicemente un device di nuova generazione ed una linea internet veloce effettuando una compravendita di asset finanziari all’interno dei principali mercati borsistici mondiali.

Tutti gli operatori sono consapevoli che non sono presenti commissioni per poter operare ed i mezzi a disposizione per studiare l’andamento dei mercati sono moltissimi.

Ogni trader prima di effettuare il proprio investimento si documenta attraverso i vari mezzi che sono a disposizione come i grafici di andamento del mercato che possono essere consultati in maniera gratuita da tutti.

Soltanto dopo essersi documentati passano all’azione decidendo gli investimenti più redditizi e con la minore percentuale di rischio.

Ricordate che, essendo una speculazione il fattore rischio resterà sempre abbastanza alto ma con i dovuti accorgimenti vi renderete conto che tali livelli, per il guadagno che se ne può ricevere sono accettabili.

L’importanza di iniziare con un Conto Demo

Le piattaforme presenti in internet che offrono i loro servizi di trading online sono veramente molte ma tutte quante prevedono l’utilizzo della funzionalità conto demo.

E’ una tipologia di conto molto particolare perchè il trader potrà effettuare tutte le manovre di investimento che vuole ma lo farà in maniera del tutto virtuale pur operando su mercati reali attraverso l’utilizzo di una sorta di moneta virtuale.

E’ una sorta di programma di allenamento che da la possibilità a tutti i trader in erba di capire i vari meccanismi di questo mercato facendo acquisire esperienza che come sappiamo bene è alla base di tutto nella vita e fa nettamente la differenza.

Le operazioni possibili sono moltissime e potranno essere fatte su tutti i mercati borsistici esistenti come quello forex, quello delle criptovalute, materie prime e tutti gli altri.

Anche i trader più esperti lo usano, lo fanno principalmente per testare le loro nuove strategie per poi metterle in pratica essendo già sicuri del risultato finale.

Il trading online si divide in due rami principiali, il trading CFD e il Forex Trading.

La leva finanziaria nel Trading online

Se siete intenzionati a trovare una nuova attività per arrotondare ed avete a disposizione dei capitali da poter investire allora potreste iniziare a pensare di iniziare con il trading online, magari utilizzando anche la leva finanziaria.

La leva finanziaria è uno strumento particolare che permette a tutti gli investitori di utilizzare un capitale più grande di quello realmente a disposizione.
Forse non tutti sanno a cosa mi riferisco, allora vi faccio qualche esempio pratico:

Decidete di iscrivervi su una piattaforma di trading online e iniziate a valutare qualche investimento da fare, decidete di effettuarne uno ed il vostro budget a disposizione è di 100 euro.

Vi si pone di fronte la possibilità di utilizzare la leva finanziaria per investire questo denaro, decidete di utilizzare quella con valore moltiplicativo 1:100, in questo caso il capitale a vostra disposizione per investire sarà di 10.000 euro.

Capite che alla fine di tutta l’operazione i guadagni risulterebbero essere molto più alti, logicamente da questa cifra dovrete sottrarre gli interessi dovuti al broker che vi ha elargito il prestito.
Nonostante questo i guadagni restano interessanti ed anche i vantaggi sono svariati, primo fra tutti, la possibilità di ricevere, come dicevamo prima, guadagni maggiori.

L’unico svantaggio, se possiamo dire così, è dato dal fatto che dovrete valutare bene il fattore rischio perchè questo inevitabilmente aumenterà.

L’analisi tecnica nel Trading online

Analisi tecnica nel trading online
Analisi tecnica nel trading online

L’analisi tecnica viene usata dai vari trader per riuscire ad effettuare previsioni esatte riguardo l’andamento dei vari mercati.

Consiste nell’utilizzare grafici e dati storici relativi al mercato di proprio interesse.
L’analisi tecnica nacque attorno al 1900 dalla mente geniale di Charles Dow, economista, fondatore del Wall Street Journal ed inventore anche dell’indice Dow Jones che ancora oggi è presente sul mercato.
La sua teoria era basata su determinati principi fondamentali:

Il prezzo è la somma di più fattori di mercato

Se viene calcolato un determinato particolare, attraverso questo i vari valori si evolveranno e possono essere informativi, psicologici o fondamentali.

Tendenzialità di prezzo ricorrente

L’economista Dow era certo che tutte le figure che vengono osservate all’interno dei grafici economici tendono a ripetersi nel tempo in maniera sistematica quindi sono di facile interpretazione e di conseguenza il guadagno è assicurato.

Il trader può tranquillamente sfruttare questa ripetitività per effettuare previsioni più precise e ricevere guadagni più mirati.

A cosa serve L’analisi tecnica nel trading online

Lo scopo principale dell’analisi tecnica è quello di cercare di mettere a fuoco un’eventuale cambiamento di tendenza di un determinato asset.

Serve al trader per riuscire a capire per quanto tempo mantenere una posizione di trading e chiuderla poco prima che questa tendenza inverta il suo cammino.

La maggior parte degli investitori che utilizza normalmente l’analisi tecnica riesce ad avere delle operazioni di trading molto più redditizie di quelli che usano la normale tecnica del buy e Hold.
L’analisi tecnica risulta essere molto utile quando i mercati risultano abbastanza stabili e non fanno registrare grosse fluttuazioni.

Comunque i trader devono riuscire ad acquistare nel preciso momento in cui si verifica un livello di picco minimo e vendere nel momento in cui si verifica un picco massimo.
Ecco il perchè dell’utilizzo dell’analisi tecnica, per riuscire a focalizzare la direzione di un trend e di essere pronti quando questo terminerà ed inizierà una inversione di tendenza.
Non esiste un singolo strumento capace di avvertirci di tutti i punti di inversione, ecco perchè ne esistono svariati e non solo di tipo grafico ma anche statistici e quantistici.

Utilizzare i Grafici nel Trading online

I grafici nel Trading online
I grafici nel Trading online

Quando si utilizza l’analisi tecnica, lo strumento più utilizzato è sicuramente il grafico, ve ne sono di varie tipologie, dai più semplici ai più complessi, da quelli di facile intuizione a quelli molto particolari.

Vengono utilizzati principalmente per riuscire a prevedere gli andamenti futuri del mercato attraverso la rappresentazione del trend.
L’importante è che il grafico visualizzi quello che realmente serve al trader, soltanto che la maggior parte delle volte la semplicità significa carenza di informazioni e la complessità al contrario significa ricchezza di informazioni.

Ne esistono svariati, eccoveli quì di seguito:

  • Grafico lineare;
  • Grafico logaritmico;
  • Grafico a barre;
  • Grafico a candele;
  • Grafico punto e figura;
  • Grafico Equivolume;
  • Grafico Candlevolume;
  • Grafico Renko;
  • Grafico Kagi;
  • Grafico Three Line Break.

Se volete approfondire la conoscenza per imparare le funzionalità dei vari grafici potete farvi un giro online e troverete molti tutorial che vi spiegano le varie caratteristiche di ogiuno.

Noi vi consigliamo di farlo perchè un buon trader deve saper interpretare i vari grafici per poi sapere come muoversi nel mercato e giungere più facilmente al suo obbiettivo finale, quello di chiudere positivamente un investimento di capitale e ricevere un guadagno.

Gli strumenti di trading online

Ora vi illustreremo quelli che sono utilizzabili attraverso internet tramite i vari broker presenti che logicamente sono autorizzati dalla nostra CONSOB per poter offrire i loro servizi nel nostro paese.
Ecco quali sono:

  • Obbligazioni;
  • Azioni
  • Titoli di stato.

Le azioni non sono altro che particelle di un determinato capitale societario quindi se un trader li acquista diventa comproprietario o azionista di quella determinata società e di conseguenza potrà incassare gli eventuali dividendi e partecipare alle assemblee degli azionisti.

Nell’ambito del trading online non sono altro che strumenti dove il trader specula attraverso l’utilizzo dell’analisi tecnica e di quella fondamentale.

Le obbligazioni invece sono particelle debitorie di una determinata società, di un ente pubblico o nazionale oppure di uno stato che vengono emesse per raccimolare capitali.
Nel trading online vengono utilizzate quasi esclusivamente per investimenti a medio/lungo termine.

Derivati

  • CFD;
  • Opzioni;
  • Future;
  • Certificati;
  • ETC (Exchange Traded Commodity);
  • ETF (Exchange Traded Fund);
  • ETN (Exchange Traded Note);
  • Tassi di cambio;
  • Covered warrant.

Il derivato non è altro che un titolo che fa riferimento ad un’altro denominato sottostante, in questo caso il trader non andrà ad acquistare il bene in senso fisico reale ma effettuerà solamente delle manovre speculative su di esso quindi non avrà diritto ai dividendi e non parteciperà alle assemblee societarie.

La psicologia nel Trading online

La psicologia nel Trading online
La psicologia nel Trading online

Quando si effettuano investimenti di capitale attraverso il trading online uno degli aspetti da non sottovalutare è sicuramente quello psicologico, fattore che, la maggior parte delle volte decide il successo o l’insuccesso di un trader.

Il nostro modesto consiglio è quello di iniziare, almeno i primi tempi, utilizzando i mezzi che il broker mette a disposizione per imparare perchè si dovranno acquisire delle capacità particolari come la bravura, la disciplina ed il sangue freddo.

Vi diciamo questo perchè potrete incorrere in grossi guadagni ma anche in consistenti perdite e questi due fattori possono influenzare il trader sia in maniera positiva che negativa.
Un guadagno grande potrebbe far perdere di lucidità e far scattare l’avidità nel trader che non riuscirebbe più ad effettuare investimenti intelligenti, una perdita potrebbe scoraggiare e far decidere di smettere.

La cosa importante è cercare di mettere a fuoco i propri obbiettivi e capire cosa si è disposti a fare per poterli raggiungere, si potranno verificare perdite o guadagni, l’importante è cercare di trarre esperienza da ambedue i casi.
Secondo noi la preparazione psicologica deve essere fatta a priori, solo in questo modo sarete preparati ad ogni evenienza.

Scopri consigli, opinioni e trucchi su come fare trading online con consapevolezza sulla Guida al trading online di Bassilo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *