Investire In Bitcoin oggi, è un buon investimento? Ecco tutti i vantaggi e gli svantaggi

Il Bitcoin oggi è un buon investimento oppure no? Questa domanda se la pongono in molti, dato che del Bitcoin se ne sente parlare sempre e molto sia bene che male. Solo ieri la Cattolica Assicurazioni ha aperto una polizza di custodia Bitcoin.

Tempo fa l’investimento più utilizzato era quello in banca, oggi come oggi invece è sicuramente quello di investire online tramite il trading online.

Perciò investire in Bitcoin lo si fa in particolar modo per mezzo del trading CFD. Le criptovalute, come il Bitcoin, hanno rivoluzionato il settore finanziario e cambiato la vita di molte persone. Generalmente chi si interessa alle criptovalute lo fa con lo scopo di fare negoziazioni su di esse.

Sono in molti a credere che i Bitcoin (BTC) siano un buon investimento, negli anni sempre più operatori stanno manifestando un forte interesse verso questo strumento finanziario.

Il trading in Bitcoin può essere praticato su delle piattaforme offerte dai migliori broker online che permettono di investire in modo rapido e in totale sicurezza.

La domanda che molti utenti si pongono è proprio questa: “Come investire in Bitcoin?”.

Ciò succede perché chi investe in Bitcoin il più delle volte si tratta di persone comuni che non conoscono ogni singolo
meccanismo che riguarda proprio questo sistema. Oggi però grazie al trading online non è più strettamente necessario essere dei professionisti per riuscire a trarre profitto.

Attenzione con questo non vi vogliamo dire che può essere svolto con leggerezza, ma grazie agli strumenti e i servizi messi a disposizione gratuitamente dai broker, i trader possono puntare a diventare dei professionisti o comunque ad acquisire delle conoscenze che gli permettono di investire in modo autonomo ed efficiente.

Per guadagnare con i Bitcoin tramite il trading CFD è necessario essere in grado di prevedere l’andamento del prezzo e di conseguenza investire.

Questo è un sistema che permette di speculare sul mercato delle criptovalute, senza acquistarle direttamente.

È necessario aprire un conto presso un broker regolamentato dove appunto è possibile investire in Bitcoin facendo trading sulla criptovaluta.

Investire in Bitcoin grazie al trading CFD è diventato più pratico ed immediato.

I CFD (Contract for Difference) permettono di negoziare a partire da capitali minimi. Si tratta di strumenti derivati, dove invece di comprare direttamente i Bitcoin si effettua la compravendita senza entrarne realmente in possesso. In sostanza si investe sull’asset sottostante che riflette il valore effettivo dello strumento finanziario in questione.

Si ha la possibilità di guadagnare sull’andamento del prezzo del Bitcoin.

Quindi in base alla propria previsione si può procedere in due modi, il primo è l’acquisto (posizione lunga) se si crede che il prezzo subirà un rialzo, il secondo è la vendita (posizione corta) se si crede che il prezzo subirà un ribasso.

Molto spesso non sono previste commissioni, perché il broker trae profitto dallo spread, ovvero dalla differenza tra il prezzo di apertura e quello di chiusura.

Poi c’è la leva finanziaria che permette di aprire posizioni al di sopra delle proprie possibilità economiche, versando solo una piccola percentuale del valore dell’intera operazione. Il resto viene versato dal broker.

È vero che la leva è molto vantaggiosa, ma essendo un moltiplicatore, in caso di esito negativo, va ad accrescere anche le possibili perdite.

Per effettuare compravendite di Bitcoin ci si deve rivolgere a intermediari affidabili. Nel caso del trading CFD si parla soprattutto di broker online, che sono appunto società di intermediazioni. Sicuramente, visto i molti broker in circolazione, vi rimandaimo ad un articolo che elenca con serietà e soprattutto onestà intellettuale le migliori piattaforme Bitcoin.

Però vi potete aiutare focalizzando la vostra attenzione verso le società regolamentate CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission) per quanto riguarda l’Europa e autorizzate CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) per quanto riguarda l’Italia. Inoltre devono offrire gratuitamente l’apertura di un Conto Demo che consente di fare pratica investendo soldi virtuali.

Il più delle volte non sono previste commissioni o altre spese, il broker generalmente trae profitto dallo spread, che viene messo in conto ogni volta che si apre un’operazione.

Oltre a ciò offrono un efficiente servizio clienti e un’intera sezione dedicata alla formazione dei trader.

Un altro modo per investire in Bitcoin è comprarle direttamente presso una piattaforma di exchange. Ciò comporta l’apertura di un e-wallet, che altro non è che un portafoglio virtuale, all’interno del quale verranno conservate le criptovalute.

Inoltre senza l’indirizzo del proprio portafoglio non è possibile procedere con lo scambio delle valute digitali.

Le transazioni vengono registrate sulla blockchain, ossia un grande registro elettronico dove vengono riportate tutti i movimenti di Bitcoin in formato anonimo. Questo significa che non sono presenti i dati personali o cifre degli esecutori, ma solo un codice che consente di tenere conto dei Bitcoin spesi e quelli rimanenti.

Ultimamente si sente parlare molto di bitcoin e su come investire su di essi. Questo è più che normale date le ultime performance che hanno portato la criptovaluta a segnare nuovi livelli di record.

A pensare che il suo valore all’inizio era di soli pochi dollari e oggi invece è arrivata a valere più di 57 mila dollari.

Quindi non ci meravigliamo del fatto che ha attirato l’attenzione non solo dei piccoli investitori, ma anche delle grandi istituzioni finanziare e delle grandi società come Tesla che ha investito 1,5 miliardi di dollari.

Investire in Bitcoin tuttavia può comportare anche dei rischi dato che si tratta di un asset che è soggetto ad un’alta volatilità. Spesso abbiamo visto che è in grado di raggiungere in poco tempo quotazioni molto alte.

Per riuscire a trarre dei profitti da questo tipo di investimento sicuramente bisogna possedere una determinate esperienza che permette ad esempio di entrare nel mercato nel momento giusto. Non ci si può improvvisare trader, almeno bisogna possedere un minimo di conoscenza del settore.

Nulla di impossibile, oggi grazie ai broker online che offrono gratuitamente servizi e strumenti all’avanguardia tutti possono mirare a diventare dei trader professionisti.

Proprio sulla sicurezza che riguarda l’investimento in Bitcoin, ci sono investitori che hanno idee differenti. C’è chi sostiene che si tratta di un investimento sicuro e invece dall’altra parte c’è chi addirittura sostiene che non lo sia affatto.

Purtroppo ci sono persone che hanno perso molto denaro con l’investimento in Bitcoin, però questo non sta a significare che si tratta di una truffa o che è impossibile trarne dei buoni profitti.

Un fatto è certo, si deve investire con coscienza e con razionalità, non facendosi condizionare dalle propria emotività.

Investire sul Bitcoin è un buon punto di partenza, di certo il rischio fa parte di qualsiasi investimento. Considerando che ad oggi 12/ gennaio 2021 il Bitcoin è a quota 29.000€ dopo aver toccato il record di quasi 40.000 $ i primi giorni del 2021, investire in Bitcoin è un ottima soluzione per ottenere risultati, ma stando sempre attenti alla volatilità della criptomoneta.

Le due modalità per investire in Bitcoin più utilizzate dai trader di tutto il mondo sono le seguenti:

E’ possibile investire in Bitcoin attraverso il Trading CFD (in questo caso detto anche Trading Criptovalute) cioè speculare e operare sulla valuta del Bitocin senza comprarlo fisicamente (trading indiretto), basta registrarsi su un broker di trading online regolamentato e sicuro come il famoso broker eToro (leggi la recensione di Bassilo.it sul broker eToro);

Oppure possiamo comprare Bitocin attraverso gli Exchange di criptovalute, così andiamo ad operare e investire acquistando la criptomoneta fsicamente (trading diretto), per questo vi consigliamo la guida su come comprare Bitcoin di Millionaireweb.it.

Tutti i vantaggi del Bitcoin:

  • I Bitcoin permettono di abbattere le spese di transizione;

  • Si custodiscono in un portafoglio virtuale;

  • Quando i Bitcoin raggiungono 21 milioni verrà bloccata la loro produzione;

  • Il suo valore è destinato a crescere.

I vantaggi del Bitcoin

  1. Investire tramite dei broker e degli exchange sui Bitcoin ha molti vantaggi, sia economici che di velocità della transazione, inoltre il Bitcoin non è gestito dalle autorità governative e perciò libero;
  2. Questa criptovaluta è intangible ed è in forma digitale, è possibile spostare grandi somme in una penna USB o wallet o portafoglio Bitcoin;
  3. Con il Bitcoin si possono stabilire l’importo delle commissioni, ricordatevi che le commissioni sono volontarie, in sostanza è l’utente a scegliere sia i costi che i tempi di attesa;
  4. I trader che utilizzano i Bitcoin hanno sempre un controllo sulle proprie transazioni, questo perché nessuno può prelevare denaro da un portafoglio elettronico senza il consenso del proprietario;
  5. La politica del Bitcoin si basa sulla trasparenza dato che sulla Blockchain vengono archiviate tutte le informazioni, sia di transazioni avvenute che non. Inoltre con il fatto che la rete è decentralizzata nessuno può prenderne il controllo, ecco perché il Bitcoin è trasparente e neutrale;
  6. Il Bitcoin non può essere contraffatto dato che utilizzano vari meccanismi di consenso e la tecnologia Blockchain.

Di vantaggi il Bitcoin ne ha molti, di certo il suo valore negli anni ha oscillato di molto, in questo momento ha un valore di 9.191,87 € (al 30/09/2020).

Vediamo ora quali sono gli svantaggi di questa criptovaluta.

Tutti gli svantaggi del Bitcoin

  1. Dato che il Bitcoin è una moneta virtuale decentrata, lo svantaggio che si trova è nel fatto che la sua condizione giuridica cambia da nazione a nazione, in alcuni paesi il Bitcoin è incentivato invece in altri no;
  2. Il Secondo svantaggio si può collegare al primo, ci sono paesi in cui il Bitcoin è riconosciuto come moneta, come ad esempio in Giappone e viene riconosciuto come forma legale di pagamento;
  3. Se utilizzate i Bitcoin è fondamentale che non perdiate il codice alfanumerico necessario per accedere al vostro portafoglio, perdere questo codice è come perdere il portafoglio;
  4. Quando si parla di Bitcoin si parla di volatilità, infatti una pecca se vogliamo è proprio questa, la volatilità, l’alternarsi del valore. Il valore del Bitcoin può mutare in modo molto veloce, sia in positivo che in negativo;
  5. Essendo al limite, il Bitcoin non avendo delle sicurezze giuridiche è in un limbo, di certo prima o poi arriveranno delle linee guida anche dalle autorità.

Come si acquistano i Bitcoin?

Il Bitcoin ha un costo è volatile ma ha sempre un certo peso economico, ora se avete 5mila o 8mila euro (dipende dal valore del BTC, oggi 30/09/2020 sta a 9.200,00€ circa) potete acquistare un Bitcoin tutto vostro sui migliori Exhcange per acquistare e vendere Bitcoin, se però non avete tutta questa disponibilità oppure non vi “fidate” allora potrete orientarvi verso un broker di trading online e tradare sulla valuta del Bitcoin.

Come funzionano i Broker di Trading online?

Tramite i broker o piattaforme di trading online non si andrà ad acquistare il Bitcoin fisicamente ma andremo a operare sulla valuta del Bitocin attraverso il Trading CFD. In questo modo potrete aprire delle posizioni sia al ribasso che al rialzo del prezzo del Bitcoin, guadagnando di conseguenza. In questo modo potrete contrastare la volatilità del Bitcoin.

Il nostro consiglio è quello di iniziare passando tramite il Conto di trading online demo, ovvero un conto prova dove potete fare le vostre contrattazioni in totale sicurezza.

Come funzionano gli Exchange?

Se invece volete orientarvi verso gli Exchange è necessario sapere che non hanno tutte le certificazioni di sicurezza che invece hanno i Broker di trading online. Negli Exchange è possibile scambiare le criptovalute sia Bitcoin che altre, lo scambio di solito avviene tra euro oppure dollaro e il valore corrispondente della criptovalute.

Appena avvenuto lo scambio la moneta virtuale o una parte delle moneta viene depositata immediatamente nel vostro wallet. Ci sono Exchange più seri e alcuni meno, valutate lo storico e le recensioni che vi sono sul web per ogni Exchange.

Non tutti gli Exchange offrono la possibilità di fare un periodo di prova.

Per maggiori informazioni leggi l’articolo di Bassilo.it: “Trading Bitcoin Come funziona investire, Opinioni Guida 2021“.

Conclusioni

Vi abbiamo voluto elencare tutti i pro e i contro sul Bitcoin per darvi la possibilità di decidere da soli se sia un buon investimento oppure no.

La nostra opinione è la seguente:

Il Bitcoin è stata ed è una grande rivoluzione ed è un ottimo investimento.

Leave a Reply

Vuoi Investire in Bitcoin da Professionista?

Importi Garantiti con un broker Rispettabile.

Vuoi Provare il trading Bitcoin con un

Conto Demo Gratuito e illimitato?

Nessun documento cartaceo da inviare, Conto Demo senza obblighi ne vincoli di deposito.

Deposito minimo richiesto 200 (circa 180€).

Il 71% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di assumere l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

Le criptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.